I nostri corsi

Attività montessoriane




Questo percorso è frutto di una ricerca e sperimentazione rispetto a proposte didattiche da offrire ai bambini, per favorire il loro normale bisogno di acquisire competenze ed abilità. 

Tutte le attività proposte nel laboratorio, quali per esempio l’attività di infilare, catalogare, appaiare e tanto altro, sono state realizzate con materiali di recupero o con materiali facilmente reperibili. Tutto questo rende il laboratorio molto interessante proprio per la realizzazione di strumenti didattici a basso costo.


Le scatole montessoriane



Nel corso di questo laboratorio le insegnanti e le educatrici vengono guidate e accompagnate nella realizzazione di una scatola. Il risultato è di grande soddisfazione personale, per aver costruito con tanta attenzione ed emozione una così bella scatola. Ai bambini piacciono le cose belle e queste scatole sono belle e utili. Permettono di organizzare per i bambini molte attività montessoriane dove è prevista la scatola con dentro tutti gli oggetti che occorrono, per svolgere uno specifico  lavoro.

I travasi montessoriani

Ci sono voluti due lunghi anni di lavoro per portare a temine questo progetto,  anni di ricerche e di studi per mettere insieme  teoria e pratica. Questo laboratorio permette di far luce sull’attività dei travasi al nido e a scuola. I travasi se ben organizzati, tenendo conto dell'età e delle competenze dei bambini, aiutano l'acquisizione dei movimenti fini della mano, facilitano la sicurezza dei gesti e delle azioni. Sono di preparazione alle situazioni di vita e di apprendimento, come mangiare con le posate, versare l'acqua in un bicchiere senza farla cadere… Cose importantissime per  lo sviluppo dell'intelligenza e della personalità del bambino.


Il momento della frutta

Attraverso questo laboratorio il gruppo, con un piccolo “fare manuale” si confronta verbalmente sull’organizzazione delle routines con i bambini. Riflettiamo come a volte questi momenti possono diventare importanti per l’acquisizione di competenze se gli diamo il giusto valore, la cura e l’attenzione ai particolari.



Il cestino dei tesori e il gioco euristico


Queste due temi si presentano insieme in quanto hanno delle caratteristiche comuni. I materiali, la metodologia, la teoria che sostengono queste  importanti  proposte di attività per il nido  sono  pedagogicamente molto interessanti e nessun genitore e nessuna struttura che si occupa di bambini piccoli dovrebbe ignorarla. In questa attività si mette in atto l’apprendimento euristico, cioè la possibilità del bambino di scoprire le cose per se stesso. I bambini vogliono esplorare e scoprire gli oggetti.
Questo genere di attività deve essere seguita dall’adulto in tutte le sue fasi,  non si deve assolutamente lasciare da solo il bambino mentre giocaI bambini devono sentire che l’adulto è li, interessato a permettere quell’esperienza così nuova per loro. Solo così, con una presenza attenta e premurosa, ma non interventista dell’adulto, cioè che non sollecita, che non propone un oggetto piuttosto che un altro, che si può accompagnare il bambino  verso esperienze nuove e opportunità di scelta.


La documentazione




La documentazione permette di fissare in modo visibile nel tempo i momenti salienti del lavoro educativo: le attività, i gesti e le emozioni…e non solo. Riguardare permette anche di ripensare e rivedere le eventuali “cose” da un punto di vista pedagogico più attento, per rendere il nostro lavoro sempre più efficace nel soddisfare i bisogni di esperienza e di scoperta dei bambini.  Costruire una documentazione utilizzando solo le immagini è il primo livello di questo percorso, è previsto un secondo livello per la scrittura dei  testi a completamento della documentazione stessa.



Nessun commento:

Posta un commento